Biodiversità: dossier

Ricordi delle vacanze senza rischi

24.05.2022 – «Non portare i rischi con te!». Con questo slogan, l’UFAM invita i viaggiatori alla prudenza nella scelta dei ricordi da riportare dalle vacanze. Chi rientra da un viaggio all’estero non dovrebbe importare piante e animali problematici. Anche se molte specie introdotte in passato in Svizzera si sono integrate negli ecosistemi senza produrre effetti negativi, alcune possono rappresentare una minaccia per la biodiversità, la salute degli uomini o degli animali oppure provocare danni economici.

Una rete vitale per la natura e le persone

20.05.2022 – Noi esseri umani beneficiamo ogni giorno dei servizi che la diversità biologica ci offre: per respirare, mangiare, abitare, lavorare e rilassarci. Eppure in Svizzera, su circa 11 000 specie esaminate, un terzo sono minacciate e, di conseguenza, anche i servizi della biodiversità per noi umani. Per questo motivo, bisogna promuovere maggiormente gli animali, le piante e i loro spazi vitali e per farlo la Svizzera ha bisogno di una rete vitale per la natura, la cosiddetta «infrastruttura ecologica».

Libere e preziose

19.05.2022 – Le api selvatiche non producono miele, ma sono molto operose e svolgono un ruolo insostituibile come impollinatori di piante coltivate e spontanee. In Svizzera se ne contano più di 600 specie, ma le popolazioni sono in netto calo per via della scarsità di cibo e di luoghi adatti in cui nidificare. Le api selvatiche hanno urgente bisogno del nostro aiuto.

Migrazione di insetti: farfalle dalla smania di viaggiare

24.02.2022 - Ogni anno miliardi di insetti migrano in tutto il mondo, ma solo lentamente la scienza sta iniziando a comprendere i nessi ecologici di questo fenomeno. Un sito di ricerca importante si trova sul Col de Bretolet, dove la Stazione ornitologica svizzera opera da ormai 50 anni.

Linee elettriche sicure per l’avifauna: proteggere gli uccelli dalla morte per folgorazione

24.02.2022 - Se un volatile di grandi dimensioni si posa su un traliccio elettrico, il rischio è che muoia folgorato. Esistono varie possibilità di prevenire simili incidenti. Una criticità a livello tecnico è sempre stato il sezionatore, che su alcuni tralicci è posizionato sulla sommità – ossia laddove amano posarsi i volatili. Un’azienda svizzera sta ora lavorando a possibili soluzioni per conto dell’UFAM.

Liste Rosse, barometri della biodiversità

22.02.2022 – Qual è il rischio di estinzione delle specie in Svizzera? La risposta scientifica a questa domanda è fornita dalle Liste Rosse: quelle delle libellule, dei mammiferi e degli uccelli, aggiornate nel 2021 e 2022, documentano un’evoluzione positiva. Ma non mancano di mettere in luce le criticità. Nuova è invece la Lista Rossa delle cicale, pubblicata per la prima volta nel 2021.

Avventura diversità – benvenuti nel bosco!

27.4.2021 – Le foreste rappresentano l’habitat con la maggiore diversità in Svizzera. Qui sono di casa oltre 20’000 specie animali, innumerevoli piante e funghi, licheni e muschi. Questo è quanto sottolinea la nuova campagna «Diversità forestale». Venite anche voi a fare una passeggiata e scoprite in prima persona che cosa significa diversità nel bosco.

Revisione della legge sulla caccia

10.08.2020 – La legge federale su la caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici (legge sulla caccia) contempla le specie di animali selvatici protette, le specie animali che possono essere cacciate e i periodi di protezione. Il Parlamento ha creato una regolamentazione contenuta e al passo coi tempi che rafforza la protezione delle specie e degli spazi vitali. Allo stesso tempo, ha adattato le norme relative alla gestione del lupo in modo che i Cantoni possano regolare, in modo adeguato, le popolazioni in crescita. Prevista il 17 maggio, la votazione popolare è stata rimandata dal Consiglio federale a data da destinarsi.

I biotopi d’importanza nazionale necessitano cura e rivalutazione

26.11.2019 – Gli spazi vitali preziosi come le torbiere o le zone golenali sono diventati una rarità. Le aree di maggior valore rimaste sono attualmente protette e contribuiscono in misura determinante alla conservazione della biodiversità in Svizzera. Da un’indagine è ora emerso che gli interventi di cura sono sì efficaci, ma non ancora sufficienti per garantire la qualità ecologica di queste zone protette.

Il progetto di rinaturazione dell'Aire vince il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

16.10.2019 – Il 16 ottobre 2019 il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha assegnato il Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa al progetto " Rinaturazione del fiume Aire". Con questo progetto faro della Repubblica e del Cantone di Ginevra, la Svizzera ha partecipato per la prima volta a questo importante concorso. Questo progetto non solo ha permesso la creazione di un prezioso biotopo per piante e animali ma anche di una preziosa area per le attività ricreative a disposizione della popolazione. La conservazione del canale ne fa anche un luogo di storia culturale.
https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/dossier.html