Biodiversità: Dossier

Specie esotiche invasive: sono sempre più numerose

Le specie esotiche invasive sono piante o animali che vengono introdotte intenzionalmente o involontariamente e si diffondono sul territorio svizzero. Possono sostituirsi alle specie indigene e causare problemi di salute per l’uomo nonché danni economici. Confederazione e Cantoni partecipano attivamente alla gestione di tali specie. Le giornate nazionali d’azione sulle specie esotiche invasive, che si terranno dal 15 al 17 giugno 2018, ci dimostreranno tuttavia che tutti possono dare il proprio contributo.

La lince – il più grande gatto selvatico d’Europa

26.02.2018 - I grandi felini sono tra i mammiferi più affascinanti della Terra. Il più grande rappresentante europeo, la lince, è stato reintrodotto con successo in Svizzera 40 anni fa: oggi circa 300 esemplari sono di casa nei nostri boschi. Anche se nel nostro Paese ha potuto stabilirsi una popolazione stabile, nell’Europa centrale la lince continua a essere una specie minacciata, in particolare perché il territorio colonizzato è ancora troppo piccolo. La Svizzera ha una responsabilità particolare per la conservazione di questa carismatica specie nello spazio alpino.

Cani da protezione del bestiame in pascoli alpini: consigli sul comportamento corretto da adottare

29.06.2017 - In questi giorni, in numerose regioni d’estivazione della Svizzera le aziende alpestri riprendono la propria attività. Nelle diverse località le greggi di pecore o capre sono accompagnate sugli alpi da cani da protezione del bestiame, che fungono da guardiani e proteggono gli animali da reddito da attacchi di grandi predatori quali orsi, lupi o linci. Nei luoghi in cui i percorsi pedonali o escursionistici incrociano zone d’impiego di cani da protezione del bestiame potrebbero verificarsi conflitti tra persone e cani da protezione, che possono essere ridotti al minimo seguendo i consigli forniti sul comportamento corretto da adottare. I pannelli di segnalazione e le nuove carte online consentono di pianificare in modo appropriato le escursioni.

Protezione particolare per specie particolari

17.05.2017 - Negli ultimi anni, la Confederazione e i Cantoni hanno identificato le specie animali e vegetali da salvaguardare e promuovere in modo prioritario. La misura più importante consiste nel proteggere il loro spazio vitale. Eppure, per alcune specie ciò non basta a causa delle esigenze specifiche legate all’ambiente in cui vivono, esigenze che ai nostri giorni la gestione del paesaggio rurale non è più in grado di soddisfare. Un dossier sulla giornata della biodiversità.

Giornata della biodiversità 2016: Creiamo la natura!

La biodiversità ci fornisce ogni giorno gratuitamente ciò che ci è indispensabile per vivere: alimentazione, acqua pulita, protezione dai pericoli naturali, paesaggi e molto altro. Nel nostro Paese, però, la diversità biologica è sottoposta a pressioni e il suo stato peggiora sensibilmente. Ognuno può contribuire a interrompere questa tendenza come pure a conservare e promuovere la diversità biologica nell’interesse nostro e delle generazioni future. Il 22 maggio la giornata mondiale della biodiversità lancerà un forte segnale.

Webzine «ambiente» 1/2016 - Noi e la fauna selvatica

Fauna selvatica, caccia e protezione > Moderni uccellatori > Addestratori di cani cercasi > Zone di protezione della fauna > Spostamenti della fauna > Pianificazine intercantonale della caccia

Focus: Conservazione degli ambienti di grande pregio

22.05.2015 - La Svizzera è nota in tutto il mondo per i suoi paesaggi naturali di straordinaria bellezza. Grazie alla loro varietà, questi spazi vitali offrono rifugio a un’ampia gamma di specie viventi costituendo al contempo le basi per il nostro benessere. Tuttavia la maggior parte degli ambienti in Svizzera è deteriorata, e la loro qualità è in costante declino. Questo vale anche per le zone che godono di uno status di protezione. Le zone protette richiedono una cura particolare e l’impegno di molti. In occasione della Giornata internazionale della biodiversità, che si terrà il 22 maggio 2015, focalizziamo la nostra attenzione su queste zone protette.

Focus: Conclusa la Conferenza sulla biodiversità – richiesto maggiore impegno agli Stati

17.10.2014 - Alla Conferenza mondiale sulla biodiversità, conclusasi il 17 ottobre 2014 a PyeongChang (Corea del Sud), è stato stabilito che l’impegno profuso dalla maggior parte degli Stati per la salvaguardia e l’utilizzo sostenibile della biodiversità deve essere intensificato se si vogliono raggiungere gli obiettivi di Aichi entro il 2020. La Conferenza ha invitato la comunità internazionale ad attuare senza indugio le misure necessarie.

Giornata della biodiversità: La varietà della vita. Farfalle nell'ambiente urbano

22.05.2014 - Che cosa sarebbe un'estate senza farfalle? Queste delicate creature, nella varietà dei loro colori, rispecchiano la ricchezza floro-faunistica della Svizzera. La massiccia edificazione e i giardini monotoni sono però dei fattori di rischio per le farfalle e i loro bruchi, come lo è pure la sempre maggiore carenza di prati secchi, ambienti palustri e vigneti gestiti in modo naturale. Per attirare e ammirare specie di farfalle rare anche nel proprio giardino di casa, sul balcone o sul tetto del garage, un primo passo consiste nel favorire la presenza di piante indigene e nel rinunciare all'impiego di pesticidi.

Una missione non impossibile

12.02.2014 - All’elaborazione del piano d’azione per la messa in opera della Strategia Biodiversità Svizzera hanno partecipato centinaia di esperti dei più diversi ambiti della società. Con le sue 110 misure, quella che sembrava un’impresa votata al fallimento, si è rivelata una pietra miliare nella storia della protezione della natura.

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/biodiversita/dossier.html