Verifica obiettivo 2010 (per gli anni 2008-2012)

La Svizzera è riuscita a rispettare l’impegno assunto nell’ambito del Protocollo di Kyoto per il periodo 2008-2012. Nel computo degli obiettivi raggiunti sono state prese in considerazione anche le riduzioni conseguite con progetti realizzati all’estero e con lo stoccaggio di carbonio (pozzi di carbonio nei boschi svizzeri).

Per il periodo 2008-2012 la Svizzera si è impegnata nell’ambito del Protocollo di Kyoto a ridurre le emissioni di gas serra dell’8 per cento rispetto al livello del 1990. L’inventario dei gas serra dell’aprile 2014, che ha coperto tutto il primo periodo di adempimento, ha consentito di verificare il raggiungimento dell’obiettivo.

Bilancio delle emissioni di gas serra della Svizzera per gli anni 2008-2012

Bilancio di Kyoto della Svizzera (valori in milioni di tonnellate di CO2 equivalenti per anno)
Emissioni di gas serra (valore medio del periodo 2008-2012) 52.3
Riduzione delle emissioni mediante progetti realizzati all’estero (Fondazione Centesimo per il clima e aziende esentate dalla tassa sul CO2) -3.1
Trasmissione di diritti di emissione nel prossimo periodo di adempimento  +0.6
Stoccaggio computabile (pozzi di carbonio nei boschi svizzeri) -1.6
Emissioni nette 2008-2012 48.2

Valore obiettivo Protocollo di Kyoto (secondo rapporto iniziale)

48.6
Eccedenze 0.4

Le emissioni medie annue di gas serra della Svizzera nel periodo 2008-2012 sono state pari a 52,3 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti. Per raggiungere il valore obiettivo di 48,6 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti, è stato possibile computare lo stoccaggio nei pozzi svizzeri (pozzi di carbonio), pari a 1,6 milioni di tonnellate l’anno quale saldo tra crescita e dissodamento come pure l’acquisto di certificati esteri di riduzione delle emissioni. Nell’ambito di diversi contratti, la Confederazione aveva concordato con la Fondazione Centesimo per il clima, che quest’ultima avrebbe ceduto ogni anno alla Confederazione certificati esteri di riduzione delle emissioni pari a 2,8-3 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti (a seconda della portata delle misure adottate in Svizzera). A questi si è aggiunta un’esigua quantità di certificati esteri di riduzione delle emissioni ceduta da aziende esentate dalla tassa sul CO2 ai fini dell’adempimento dei loro obblighi di riduzione. Per contro, le quote di emissione in eccesso detenute dalle imprese nel quadro dello scambio di emissioni e riportate nel periodo di adempimento successivo non hanno potuto essere utilizzate per l’adempimento degli impegni assunti nell’ambito del Protocollo di Kyoto per il periodo 2008-2012 (0,6 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti).

Il bilancio di questi elementi si traduce in un leggero superamento dell’impegno di Kyoto per il periodo 2008-2012 pari a circa 0,4 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti l’anno.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 24.12.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/riduzione-emissioni/raggiungimento-obiettivi/obiettivo-2010.html