Misure per la protezione del suolo

Il deterioramento fisico e chimico è irreversibile o può essere risanato solo con sforzi ingenti. Pertanto il principio di precauzione ha la massima priorità nella protezione del suolo.

© Emanuel Ammon, Ex-Press / UFAM

La Svizzera si è dotata di una base legale per la protezione del suolo qualitativo solo nel 1983 con la legge federale sulla protezione dell'ambiente (LPAmb). La LPAmb e l'ordinanza contro il deterioramento del suolo (O suolo) rappresentano le basi giuridiche della protezione del suolo in Svizzera. La Confederazione si impegna su diversi fronti per una migliore protezione del suolo. Tuttavia con scarsi risultati finora, in quanto a livello cantonale e comunale le risorse finanziarie e umane restano estremamente limitate.

La pianificazione dello spazio territoriale è responsabile della protezione quantitativa del suolo: con la parziale revisione della legge di pianificazione territoriale (RPG), entrata in vigore il 1 ° maggio 2014, il consumo di terreni deve essere limitato: le zone di costruzione troppo grandi dovrebbero essere ridotte e le riserve esistenti di edifici esistenti saranno meglio utilizzati. Le misure nel settore agricolo, forestale, ambientale e la legislazione sulla pianificazione dello spazio territoriale devono essere ben coordinati. A differenza dell'UE, la Svizzera non ha una strategia integrata per l'uso sostenibile del suolo.
È un obiettivo dichiarato della Confederazione di sensibilizzare la popolazione alle esigenze della protezione del suolo. Uno apprezza e protegge solo ciò che uno conosce, allora oltre alla sensibilizzazione anche la cooperazione delle informazioni sul terreno, così come il sollevamento delle proprietà del suolo è di grande importanza.

Strumenti e misure precauzionali

In collaborazione con l'edilizia, l'agricoltura e la selvicoltura, la Confederazione e i Cantoni hanno sviluppato una serie di strumenti e adottato misure preventive. Tra le misure vi sono la formazione di specialisti della protezione del suolo in grado di fornire consulenza ai committenti di grandi progetti.

Costruire proteggendo il suolo

Da più di 15 anni le autorità esigono un accompagnamento dei lavori nei grandi cantieri da parte di pedologi. Questi specialisti si occupano della consulenza e della supervisione delle misure per la protezione del suolo. In caso di progetti edili più piccoli sono spesso le persone incaricate della pianificazione e della direzione del progetto a occuparsi della supervisione e delle misure di protezione del suolo. Questi sono in parte inconsapevoli dell'importanza del suolo.

Protezione del suolo nell’agricoltura

I suoli sono la base produttiva per l'agricoltura e la selvicoltura. Al fine di proteggere questa base produttiva, l'UFAM e l'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) hanno pubblicato il modulo Protezione del suolo della Guida all'applicazione della protezione dell'ambiente nell'agricoltura.

Protezione del suolo nell’agricoltura

Un modulo dell’aiuto all’esecuzione per la protezione dell’ambiente nell’agricoltura. 2013

Protezione del suolo nelle foreste

A causa della crescente pressione economica associata alla produzione di legna vengono impiegati macchinari forestali sempre più efficienti e pesanti. In tal modo aumenta il rischio di danneggiare il suolo forestale mediante la compattazione. Nell'ambito del progetto «Physikalischer Bodenschutz im Wald» (protezione fisica del suolo nelle foreste), svolto dall'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) e cofinanziato dall'UFAM, è nata una pubblicazione che si occupa della protezione fisica del suolo, in particolare della protezione dal rischio di compattazione e di erosione.

Physikalischer Bodenschutz im Wald

Cover Physikalischer Bodenschutz im Wald

Waldbewirtschaftung im Spannungsfeld zwischen Wirtschaftlichkeit und Erhaltung der physikalischen Bodeneigenschaften. 2016

Protezione chimica del suolo

Il suolo è esposto a numerosi deterioramenti chimici localizzati e diffusi. Per non pregiudicare la fertilità del suolo sono quindi state elaborate diverse misure alla fonte volte a ridurre questo fenomeno. L'UFAM appoggia queste misure creando delle basi per un utilizzo sostenibile di concimi e prodotti fitosanitari, così come per la riduzione del deterioramento del suolo dovuto ad altri inquinanti.

Per quanto riguarda la protezione del suolo dal deterioramento chimico, si sono rivelate efficaci misure quali l'eliminazione del piombo dalla benzina, la depurazione sistematica dei gas di scarico degli inceneritori e la limitazione del tenore di cadmio nei concimi fosfatati.

Importanti sono anche le azioni volontarie di molte persone, che hanno ad esempio rinunciato all'impiego di prodotti fitosanitari nel giardino e che utilizzano i concimi in modo parsimonioso.

Gruppi di progetto con temi specifici

Rappresentanti dell'amministrazione, dei servizi cantonali di protezione del suolo e della ricerca lavorano a stretto contatto nell'ambito di gruppi di progetto con temi specifici occupandosi di questioni relative all'esecuzione. Il gruppo professionale VBPhy (Arbeitsgruppe Vollzug physikalischer Bodenschutz) si occupa delle questioni relative alla protezione fisica del suolo; il gruppo professionale VBB (Arbeitsgruppe Vollzug Bodenbiologie) tratta soprattutto le questioni relative alla biologia del suolo improntata all'esecuzione.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 21.08.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/suolo/info-specialisti/misure-per-la-protezione-del-suolo.html