Protezione dell'aria per l'industria e l'artigianato

Nei settori dell’industria e dell’artigianato esistono, a seconda del settore, i processi e gli impianti più svariati. A seconda delle sostanze impiegate e di come vengono effettuati i processi, possono essere prodotti inquinanti del tutto diversi. Per ridurre le emissioni vengono pertanto adottate misure differenti in linea con il tipo di impianto o l’impiego concreto.

Prescrizioni sulle emissioni per l’industria e l’artigianato

L’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt) fissa limitazioni generali delle emissioni valide per tutti gli impianti. Inoltre contiene prescrizioni complementari o derogatorie per determinati tipi di impianti. Per alcuni impianti, l’UFAM ha elaborato degli aiuti all’esecuzione, al fine di concretizzare le prescrizioni generali dell’OIAt e quindi di semplificare e uniformare l’esecuzione.

Altezza degli impianti di evacuazione dei gas di scarico

In genere, i gas di scarico degli impianti a combustione e degli impianti industriali e artigianali devono essere espulsi al di sopra dei tetti. L’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico (OIAt) e un aiuto all’esecuzione dell’UFAM disciplinano l’altezza degli impianti di evacuazione dei gas di scarico.

Tassa d’incentivazione sui COV

I composti organici volatili (COV) sono utilizzati come solventi in molti settori e contenuti in diversi prodotti, ad esempio colori, lacche e vari detergenti. Se liberati nell’aria, possono avere effetti nocivi tanto per l’uomo quanto per l’ambiente. La tassa d’incentivazione sui COV crea un incentivo finanziario all’impiego parsimonioso di prodotto contenenti COV.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 24.08.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/aria/info-specialisti/misure-di-protezione-dellaria/luftreinhaltung-in-industrie-und-gewerbe.html