Interventi regolatori per la sostenibilità nel mercato finanziario

Nel suo rapporto del giugno 2020 sulla sostenibilità nel settore finanziario, il Consiglio federale si è posto l’obiettivo di rendere la piazza finanziaria leader nel settore dei servizi finanziari sostenibili. Questo non solo per rafforzare la competitività, ma anche per dare un contributo tangibile agli obiettivi climatici e ambientali (cfr. comunicato stampa del 26.06.2020). Un gruppo di lavoro dell’Amministrazione federale diretto dalla SFI in stretta collaborazione con l’UFAM sta esaminando in modo più approfondito le questioni relative alla trasparenza, ai rischi e agli obblighi di diligenza.

La revisione totale della legge sul CO2 impone alla Finma e alla Banca nazionale di tenute a verificare e riferire periodicamente in merito ai rischi climatici legati agli istituti finanziari e ai rischi per la stabilità finanziaria. Il Consiglio degli Stati ha inoltre trasmesso tre postulati volti a individuare misure più incisive (cfr. rubrica «Diritto» sulla pagina "Clima e mercato finanziario"). In adempimento dell’Accordo di Parigi, il Governo sta inoltre elaborando una strategia climatica a lungo termine per tutti i settori economici importanti (Long-Term Low Greenhouse Gas Emission Development Strategy"). Tale strategia deve concretizzare l’orientamento dei flussi finanziari verso investimenti clima-compatibili. Sono allo studio anche possibili estensioni dell’analisi PACTA ad altre aree ambientali come la biodiversità e le foreste. Sono inoltre in corso diversi studi volti a determinare quali strategie degli attori dei mercati finanziari sono efficaci nel generare un impatto climatico e ambientale positivo nell’economia reale. A fine novembre 2020 l’UFAM pubblicherà su questo sito una panoramica degli studi in corso a livello mondiale,

Le normative dell’UE sono particolarmente rilevanti, poiché molti operatori svizzeri del mercato finanziario vendono prodotti finanziari anche nell’UE. La Commissione europea vuole ampliare la sua strategia in materia di finanze sostenibili e attuare il piano d’azione comprendente 10 misure, che ha pubblicato nel marzo 2018. Nel 2021 entreranno in vigore diverse modifiche normative, come la divulgazione dei rischi e degli impatti sulla sostenibilità per tutti i prodotti finanziari o l’esplicita considerazione di obiettivi non finanziari nei servizi di consulenza alla clientela. Per il settore del clima esiste già un sistema di classificazione delle attività economiche “verdi”.

Contatto
Ultima modifica 05.01.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/clima-e-mercato-finanziario/interventi-regolatori.html