Compensazione delle emissioni di CO2

I progetti di compensazione in Svizzera e all’estero riducono le emissioni. Gli importatori di carburanti sono tenuti a compensare con progetti di compensazione una parte delle emissioni di CO2 causate dai trasporti. Se sono soddisfatti i requisiti della legge sul CO2, vengono rilasciati attestati nazionali e internazionali che possono essere utilizzati per compensare le emissioni.

I progetti di protezione del clima in Svizzera e all’estero consentono di compensare le emissioni di gas serra. L’UFAM emette attestati negoziabili per le riduzioni verificabili. Questi sono richiesti dagli importatori di carburanti soggetti all’obbligo di compensazione o per compensazioni su base volontaria, ad esempio per le emissioni del trasporto aereo.

Obbligo per importatori di carburanti

Produttori e importatori di carburanti fossili sono tenuti a compensare parzialmente le emissioni di CO2 dei trasporti. La quota percentuale viene aumentata gradualmente. I costi che ne conseguono vengono coperti dagli importatori mediante un sovraprezzo di pochi centesimi per litro di carburante.

Progetti di compensazione in Svizzera

Per progetti realizzati sul territorio svizzero, l'UFAM può rilasciare attestati negoziabili. Essi devono essere previamente registrati e le riduzioni delle emissioni ottenute devono essere provate in un rapporto annuale (monitoraggio). Danno diritto ad attestati soltanto le misure supplementari che vanno al di là dei requisiti di legge e le cui prestazioni di riduzione non sono già fatte valere nel quadro di altri incentivi.

Progetti di compensazione all’estero

Gli accordi internazionali sul clima (Protocollo di Kyoto, Accordo di Parigi) consentono di integrare le misure adottate in Svizzera computando le riduzioni di emissioni generate all’estero. La riduzione deve essere supplementare, promuovere lo sviluppo sostenibile nel Paese ospite e non deve essere rivendicata da un altro Paese.

Segreteria Compensazione

UFAM e UFE gestiscono congiuntamente la segreteria Compensazione, che costituisce il punto di contatto per promotori di progetti, organi di controllo e imprese soggette all'obbligo di compensazione, svolge periodicamente eventi informativi e comunica le novità elative alla compensazione del CO2.

E-mail : kop-ch@bafu.admin.ch

Ulteriori informazioni

Link

Documenti

Contatto
Ultima modifica 31.12.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/misure-riduzione/compensazione.html