Pericoli naturali: Manutenzione

La manutenzione regolare dei corsi d'acqua, delle strutture protettive e delle foreste protettive è necessaria per assicurate una protezione sostenibile contro i pericoli naturali.

Manutenzione di un corso d'acqua

Secondo la legislazione federale sull'ingegneria idraulica, la protezione dalle inondazioni è assicurata principalmente dalla manutenzione dei corsi d'acqua e dalle misure di pianificazione territoriale. La manutenzione è considerata una misura preventiva e di conservazione del valore ed è una componente importante di una strategia sostenibile per estendere la vita delle strutture di protezione e promuovere un'ingegneria idraulica quasi naturale.

La corretta manutenzione dei corsi d'acqua assicura la funzionalità delle strutture protettive esistenti il più a lungo possibile e mantiene la capacità di scarico. Aiuta anche a mantenere o ripristinare le funzioni ecologiche del corso d'acqua. La manutenzione dei corsi d'acqua è lungimirante, ottimizza e integra:

  • Consente la pianificazione a breve, medio e lungo termine delle misure di protezione dalle inondazioni, perché si conoscono le condizioni delle strutture di protezione e la necessità di intervento.

  • Contribuisce a una gestione sostenibile delle strutture di protezione, in cui la scelta delle misure è pianificata e ponderata in modo ottimale.

  • Integra gli aspetti ecologici nelle misure di protezione dalle inondazioni, in particolare per quanto riguarda le funzioni naturali, la dinamica naturale dei corsi d'acqua, la connettività delle specie e degli habitat, la conservazione e il miglioramento degli habitat e la promozione delle specie (prioritarie). Permette quindi una pianificazione lungimirante dello sviluppo e del mantenimento dei valori ecologici all'interno del perimetro delle strutture di protezione.
Confluenza della Sihl e della Limmat
Confluenza della Sihl (acqua torbida) e della Limmat sotto la stazione centrale di Zurigo nell’agosto del 2005
© AWEL, Kantonale Baudirektion Zurigo/Polizia cantonale di Zurigo

Manutenzione delle strutture di protezione delle foreste (opera di protezione)

Le strutture di protezione delle foreste sono state costruite per ben oltre 100 anni. Queste strutture protettive sono soggette a un processo di usura e invecchiamento e hanno una durata di vita limitata. Per garantire che le strutture di protezione funzionino a lungo e possano svolgere il loro compito in modo affidabile, devono essere regolarmente controllate e sottoposte a manutenzione. Oggi, l'attenzione delle strutture di protezione delle foreste non si concentra più principalmente sulla costruzione di nuove strutture, ma sempre più sulla manutenzione delle strutture di protezione esistenti. Il registro delle strutture di protezione mostra dove si trovano le strutture di protezione, il loro stato e gli intervalli in cui vengono ispezionate. I lavori di manutenzione e rinnovamento vengono eseguiti sulla base di queste ispezioni.

I proprietari degli impianti sono responsabili dell'ispezione e della manutenzione delle strutture di protezione. Nell'ambito degli accordi di programma, la Confederazione partecipa alle spese di riparazione e di sostituzione di strutture e impianti di protezione.

Gestione delle foreste protettive

La foresta di protezione è la misura di protezione biologica più importante a causa del suo effetto su larga scale e dell'alta percentuale di terreno che copre. Inoltre, spesso fornisce ulteriori servizi come la biodiversità, la produzione di legname e la ricreazione. In molti casi, la foresta di protezione può ridurre considerevolmente il rischio di processi pericolosi, ma è legata ai processi naturali e interagisce con diversi processi. A differenza delle strutture tecniche di protezione, non può essere sempre misurato rispetto agli obiettivi di protezione. Secondi ProtectBio, gli interventi selvicolturali corrispondono al mantenimento delle misure tecniche. La gestione delle foreste protettive ha lo scopo di assicurare che una foresta possa adempiere alla sua funzione protettiva in modo sostenibile. L'efficacia degli interventi selvicolturali viene misurata in base alla possibilità di soddisfare i requisiti del bosco di protezione secondo le linee guida NaiS (Sostenibilità e controllo del successo nelle foreste di protezione).

Secondo la legge sulle foreste, è responsabilità dei cantoni assicurare la manutenzione minima delle foreste di protezione. La Confederazione contribuisce alle spese di gestione e quindi alla manutenzione nel quadro degli accordi di programma.

Contatto
Ultima modifica 09.07.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/pericoli-naturali/info-specialisti/misure/manutenzione.html