Trattamento chimico-fisico e biologico

I procedimenti chimico-fisici rimuovono le sostanze nocive dai rifiuti o assicurano il deposito sicuro dei residui. I procedimenti biologici, invece, trasformano le sostanze nocive in prodotti inoffensivi per mezzo di microrganismi o piante.

Il trattamento chimico-fisico o biologico comprende fondamentalmente i seguenti metodi:

I rifiuti in soluzione acquosa vengono liberati dalle sostanze nocive attraverso la filtrazione, la precipitazione o altre tecniche come la decomposizione per mezzo di microrganismi, in modo da poter far confluire l'acqua nelle canalizzazioni. Le sostanze nocive rimosse sono incenerite oppure conferite in discarica a seconda della loro composizione.

I rifiuti fangosi sovente devono essere prosciugati per poter essere inceneriti o conferiti in discarica.

I rifiuti solidi a elevato tenore di sostanze nocive non possono essere depositati nelle discariche senza pretrattamento. Le sostanze nocive presenti nei materiali di scavo contaminati possono essere impoverite attraverso il lavaggio. Le sostanze nocive organiche sono distrutte mediante trattamento termico o trasformate in sostanze innocue mediante l'azione di microorganismi o piante. I rifiuti a elevato tenore di metalli pesanti, come le ceneri volanti provenienti dagli impianti di incenerimento di rifiuti, sono solidificati per mezzo di leganti (cemento) prima di essere conferiti in discarica.

Contatto
Ultima modifica 15.03.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/procedure-di-smaltimento/trattamento-chimico-fisico-e-biologico.html