Competenza

In tutta la Svizzera ci troviamo di fronte a pericoli naturali, oggi come in futuro. L’obiettivo degli sforzi congiunti di tutti i soggetti coinvolti in questa missione d’interconnettività è quello di preservare uno spazio economico e di vita sicuro in Svizzera. Tutti noi possiamo essere colpiti dai pericoli naturali – e «per quanto riguarda tutti», ha scritto Friedrich Dürrenmatt, «solo tutti possiamo risolvere».

I compiti dello Stato sono suddivisi come segue: in Svizzera la protezione contro i pericoli naturali è di competenza in primo luogo dei Comuni e dei Cantoni. La Confederazione assume un ruolo dirigenziale strategico e sostiene i Cantoni a livello finanziario e tecnico. L'UFAM, per tramite della divisione Prevenzione dei pericoli, è responsabile della sorveglianza dell'esecuzione, a livello cantonale, delle leggi federali sulla sistemazione dei corsi d'acqua e sulle foreste ed esegue i compiti che gli sono direttamente affidati dalla legge. In particolare assiste i Cantoni nella pianificazione e nella realizzazione di misure tecniche e biologiche contro le piene, i processi di crollo, gli scivolamenti e le valanghe, come pure nell'elaborazione della documentazione sui pericoli. L'UFAM coordina inoltre le misure della Confederazione nell'ambito della prevenzione sismica, garantisce che le costruzioni rispettino le norme antisismiche federali e promuove la realizzazione di misure preventive da parte di terzi (Cantoni, Comuni, privati).

Responsabilita
Responsabilità e compiti dei principali attori nell’ambito della protezione contro i pericoli naturali

Altri compiti importanti volti a proteggere dai pericoli naturali sono assunti dalle assicurazioni conformemente al loro mandato legale. Promuovendo misure preventive e fornendo informazioni e consigli ai consumatori, essi contribuiscono in misura significativa alla protezione contro i pericoli naturali. Attraverso le loro norme, le associazioni forniscono una base che serve come ausilio alla pianificazione di un’edilizia rispettosa della natura.

Tutte le persone potenzialmente esposte al pericoli naturali, come i proprietari di abitazioni o i gestori di infrastrutture, si assumono la responsabilità individuale di rendere i loro immobili in linea con i pericoli naturali e di aumentare la protezione con misure di protezione fisica. Anche la precauzione personale e operativa, così come il corretto comportamento in caso di incidente, riducono il danno. Inoltre, altri attori contribuiscono alla protezione contro i pericoli naturali. Ad esempio, i pianificatori e gli ingegneri, nell’ambito del loro dovere di diligenza, si adoperano per pubblicizzare i rischi e proporre e attuare misure di riduzione dei rischi.

Panoramica delle diverse aree di responsabilità:

Potere pubblico
(I requisiti legali nei cantoni differiscono in alcuni aspetti per quanto riguarda i responsabili)

Confederazione e cantone

  • Requisiti legali
  • Protezione delle infrastrutture critiche
  • Protezione delle superfici (Protezione degli aree abitate)
  • Pianificazione territoriale (piani settoriali federali, piani direttori cantonali) e polizia edilizia cantonale
  • Committenza di misure di protezione (incl. responsabilità del loro controllo e manutenzione)
  • Informazione della popolazione
  • Documenti di base sui pericoli e sui rischi
  • Prevenzione, compresi piani di emergenza, sistemi di osservazione, previsione e allerta, formazione di consulenti locali per i pericoli naturali. A livello cantonale: allarme e controllo degli eventi

Comuni

  • Piani di assegnazione e regolamenti edilizi
  • Proprietari di opere di protezione (compresa la responsabilità per l'ispezione e la manutenzione)
  • Unità di intervento (organi civili di condotta, sicurezza, comando, salvataggio, vigili del fuoco, ecc.)

Assicurazione

  • Copertura dei danni potenziali
  • Benefici in caso di evento
  • Promozione di misure preventive
  • Informazione e consulenza alla clientela

Associazione professionale

  • Norme di costruzione

Privati/Impresa, popolazione

  • Funzionamento delle strutture (per es. turisti)
  • Costruzione adatta ai pericoli naturali e misure di protezione degli oggetti
  • Prevenzione personale e nell’ambito dello sfruttamento (ad es. organizzazione in caso di crisi, piani di emergenza)
  • Comportamento in caso di evento

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 27.05.2021

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/themen/thema-naturgefahren/naturgefahren--fachinformationen/zustaendigkeiten.html