Smaltimento ecocompatibile di rifiuti prodotti dal trattamento chimico superficiale

Il trattamento dei bagni e delle acque di scarico derivanti dal trattamento chimico superficiale tramite precipitazione e successivo smaltimento delle acque di scarico dà origine a fanghi di idrossidi di metalli. Per quanto possibile e opportuno, questi fanghi devono essere raccolti separatamente secondo il tenore metallico e destinati al recupero dei metalli mediante fusione. Dopo il necessario trattamento, i fanghi di idrossidi di metalli non riciclabili possono essere depositati in discariche o compartimenti di tipo C.

Essiccazione dei fanghi

Occorre soprattutto evitare che i fanghi di idrossidi di metalli essiccati prima del trasferimento si surriscaldino in particolari condizioni (ad es. a causa di una quantità eccessiva di ossidanti), rischiando l'autocombustione. Ciò può portare allo sviluppo di incendi senza fiamma e, a seconda dell'ambiente circostante, costituire una minaccia per l'uomo e l'ambiente. Le conoscenze disponibili sulle cause del surriscaldamento consentono di definire le seguenti misure preventive:

Valorizzazione materiale tramite fusione

I fanghi di idrossidi di metalli raccolti separatamente possono essere destinati alla valorizzazione materiale a seconda del loro tenore di metalli e della presenza di sostanze estranee. Con la fusione gli idrossidi assumono la forma metallica e possono essere utilizzati come metallo grezzo. La fondazione svizzera per il trattamento delle superfici («Fondation Suisse pour les Traitements de Surface (FSTS)») promuove la valorizzazione dei fanghi di idrossidi di metalli nell'ambito della carta degli operatori dei trattamenti delle superfici per uno smaltimento rispettoso dell'ambiente («Charta der umweltbewusst entsorgenden Oberflächenbehandler»). I membri della Carta si impegnano a destinare alla valorizzazione materiale i fanghi che presentano determinati tenori metallici.

Deposito in discarica 

I fanghi di idrossidi di metalli non valorizzabili e non danneggiati da inquinanti organici possono essere depositati discariche o compartimenti di tipo C, a condizione che siano soddisfatti i requisiti di cui all'allegato 5 cifre 3.2-3.5 OPSR. Se necessario, i rifiuti devono essere sottoposti a un trattamento termico o chimico-fisico preliminare. Inoltre è consentito il deposito in discariche sotterranee all'estero autorizzate secondo la legislazione in materia di rifiuti, nella misura in cui i rifiuti corrispondono alle condizioni di accettazione pertinenti.

Per maggiori informazioni sui codici dei rifiuti e su quelli dei metodi di smaltimento consultare la rubrica:

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 29.05.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/politica-dei-rifiuti-e-provvedimenti/aiuto-all_esecuzione-sul-traffico-di-rifiuti-speciali-e-di-altri/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-speciali-e-di-altri-rifiut/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-prodotti-dal-trattamento-c.html