Misure contro il rumore stradale

Il rumore stradale può essere ridotto alla fonte principalmente installando pavimentazioni stradali poco rumorose, riducendo la velocità, utilizzando pneumatici poco rumorosi e anche adattando lo stile di guida. Se queste misure fossero combinate e applicate in modo generalizzato, la maggior parte della popolazione potrebbe essere protetta da rumori stradali dannosi o molesti.

In Svizzera, circa il 20% della popolazione è esposto a rumore stradale eccessivo. Il modello di calcolo del rumore stradale al livello svizzeroi (fonte sonBASE) fornisc informazioni sul potenziale delle varie misure di riduzione del rumore alla fonte. I calcoli dimostrano che la percentuale di persone esposte al rumore potrebbe essere dimezzata ricorrendo a misure singole. Se nel modello vengono combinate due misure, la percentuale di persone esposte al rumore potrebbe essere ridotta addirittura al 2%. I calcoli con modello forniscono una base per stabilire le priorità delle misure; tuttavia, la loro attuazione pratica dev’essere verificata in base alle condizioni considerate (ad es. tipo di strada).

stima del potenziale di singole misure alla fonte
Grafico: Misure di protezione contro il rumore per il traffico stradale: stima del potenziale di singole misure alla fonte
stima del potenziale di misure alla fonte combinate
Grafico: Misure di protezione contro il rumore per il traffico stradale: stima del potenziale di misure alla fonte combinate

Pavimentazioni fonoassorbenti

A partire da una velocità di circa 25 km/h con guida costante la maggiore fonte di rumore proveniente da un'auto è l'attrito gomma-strada. Una pavimentazione fonoassorbente ha una superficie a granulometria fine che riduce il rumore e una percentuale di vuoti maggiore, che permette di assorbire una parte del rumore residuo.

Rispetto a quelle tradizionali, le pavimentazioni più efficienti  possono (dopol’installazione) ridurre il rumore fino a 9 dB. È come se il traffico stradale fosse ridotto a un ottavo di quello attuale. Inoltre, queste pavimentazioni eliminano parte dei suoni particolarmente acuti, ciò che riduce in modo sensibile l'effetto di disturbo nella percezione soggettiva. Come per le pavimentazioni tradizionali, l'effetto fonoassorbente diminuisce comunque dopo alcuni anni.l’installazione) ridurre il rumore fino a

Riduzione della velocità

La riduzione della velocità è una misura semplice per rendere più silenzioso il traffico stradale. Rispetto a una velocità di 50 km/h, una velocità di 30 km/h riduce ad esempio le emissioni di rumore di circa 3 dB. Ciò corrisponde approssimativamente a un volume di traffico dimezzato. Anche in questo caso la diminuzione del disturbo soggettivo supera la riduzione effettiva, dal momento che i picchi di rumore diminuiscono in modo significativo.

Pneumatici silenziosi

A partire da una velocità di circa 25 km/h la maggiore fonte di rumore proveniente da un'auto è l'attrito gomma-strada. I pneumatici silenziosi hanno il potenziale di ridurre il rumore di almeno 2 dB, senza compromettere le altre prestazioni, come lo spazio di frenata. L'etichetta sui pneumatici, introdotta il 1° agosto 2014, fornisce ai consumatori informazioni sulle emissioni di rumore dei pneumatici.

Stile di guida responsabile

Una guida responsabile, soprattutto nelle zone abitate, aiuta a ridurre il rumore. A bassa velocità il rumore di marcia è la maggiore fonte di rumore proveniente da un'auto. Uno stile di guida attento riduce quindi il rumore. Una guida responsabile consente inoltre di evitare i picchi di rumore fastidiosi. Tra gli effetti positivi vanno infine annoverati anche il risparmio di carburante e la diminuzione delle emissioni di CO2.

Risanamento fonico delle strade

La legge sulla protezione dell'ambiente e l'ordinanza contro l'inquinamento fonico, in vigore dal 1987, obbligano i proprietari di strade a risanare i tratti stradali che provocano troppo rumore.

  • Il risanamento fonico delle strade principali e delle altre strade, che avrebbe stato completato entro la fine di marzo 2018, è di competenza dei Cantoni. I contributi federali per il risanamento fonico delle strade sono prorogati sino a fine 2022. Il 21 febbraio 2018, il Consiglio federale ha approvato la revisione dell'ordinanza contro l'inquinamento fonico (OIF). La modifica entrerà in vigore il 1° aprile 2018.
  • Nel caso delle strade nazionali, che secondo l'ordinanza avrebbero state risanate entro la fine di marzo 2015, la competenza spetta all'Ufficio federale delle strade (USTRA).

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 20.07.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rumore/info-specialisti/misure-contro-il-rumore/misure-contro-il-rumore-stradale.html