Zanzare

L’adozione di misure preventive, come evitare i luoghi di cova e applicare reti anti-insetti, può contenere la riproduzione delle zanzare o impedire che entrino negli edifici. A causa del rischio per la salute, i prodotti antizanzare devono essere usati all’estero, nelle zone malariche.  

La zanzara tigre asiatica (Aedes albopictus) punge anche di giorno e può trasmettere agenti patogeni.
© Pixabay

In natura, le larve e gli adulti delle zanzare svolgono un’importante funzione come fonte di cibo per numerose specie di anfibi, pesci, uccelli e insetti.

Le zanzare depongono le uova nell’acqua o nelle sue vicinanze, dove le loro larve si sviluppano e si trasformano in crisalide per poi allontanarsi una volta raggiunto lo stadio adulto. Le zanzare adulte si nutrono di nettare e acqua, ma le femmine hanno bisogno di sangue per produrre le uova. Le femmine delle specie autoctone di zanzare di solito succhiano il sangue al crepuscolo e di notte, ma alcune specie succhiano il sangue anche durante il giorno.

In Svizzera vivono circa 35 specie autoctone e a oggi tre specie esotiche di zanzare. Una delle specie autoctone molto diffusa è ad esempio la zanzara comune (Culex pipiens).

Attualmente in Svizzera sono state individuate tre specie esotiche di zanzare: la zanzara tigre asiatica (Aedes albopictus), la zanzara giapponese (Aedes japonicus) e la zanzara coreana (Aedes koreicus). Queste tre specie esotiche sono aggressive e succhiano il sangue anche di giorno. Covano nei recipienti, cioè depongono le loro uova sulle pareti di recipienti contenenti acqua stagnante. La zanzara tigre asiatica può trasmettere i virus Dengue, Chikungunya e Zika, oltre a circa 20 altri agenti patogeni. In Svizzera sia le autorità federali sia quelle cantonali sorvegliano e combattono questa specie di zanzara. Se viene trovata una zanzara a strisce bianche e nere, deve essere inviata a uno dei quattro centri regionali di segnalazione per le specie di zanzare esotiche (cfr. riconoscimento precoce). 

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 12.05.2020

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/prodotti-chimici/info-specialisti/sorgfaeltiger-umgang-mit-biozidprodukten/schaedlingsbekaempfung-v2/stechmuecken.html