Trattamento di rottami di ferro e di rottami di acciaio

Nell’ottica di uno smaltimento rispettoso dell’ambiente o di un riciclaggio, i rottami conferiti ad acciaierie, fonderie o imprese metallurgiche devono essere puliti e privi di aderenze. La qualità dei rottami deve corrispondere ai requisiti fissati dalla Nomenclatura svizzera dei rottami e, in caso di esportazione, dalla «European Steel Scrap Specification» (catalogo europeo delle categorie di rottami in acciaio).

I rottami di ferro e quelli di acciaio che non corrispondono ai requisiti fissati dalla Nomenclatura svizzera dei rottami o dalla «European Steel Scrap Specification» devono essere ulteriormente trattati mediante operazioni di smontaggio, cernita, cesoiatura, frantumazione o pressatura.

Esempi:

  • I corpi cavi chiusi non possono essere conferiti alle acciaierie a causa del pericolo di esplosione e, pertanto, devono essere separati.
  • I rottami che presentano un'elevata percentuale di sostanze estranee (ad es. rottami di raccolta prodotti dalle economie domestiche) vanno frantumati. Durante le operazioni di frantumazione i rottami vengono triturati e separati da aderenze e materiali composti con conseguente produzione di residui non metallici da frantumazione («fluff»).
  • I grossi pezzi di acciaio vengono spezzettati per mezzo di cesoie. Le tipologie di rottami sottoposte a questa operazione sono i profilati, le putrelle, le sezioni di acciaio per cemento armato, le lamiere ecc. Durante la cesoiatura si producono residui di rottame metallico.
  • Nonostante il cemento del tondino per cemento armato deve essere separato, la percentuale di sostanze estranee può essere considerevole. Il tondino per cemento armato può essere sottoposto a cesoia tura. Così facendo, si separa una parte del cemento dal ferro, che finisce nei residui di rottame metallico.

I rottami privi di sostanze estranee o con una percentuale ridotta di tali sostanze e corrispondenti ai requisiti della «European Steel Scrap Specification» possono essere conferiti direttamente ad acciaierie, fonderie e imprese metallurgiche.

Ulteriori informazioni sulla «European Steel Scrap Specification» sono disponibili alla pagina:

Ulteriori informazioni sulla Nomenclatura svizzera delle categorie di rottami della VSMR sono disponibili sul sito:

Nota sul movimento transfrontaliero di rifiuti metallici (non comprese nel presente aiuto all'esecuzione):

Per maggiori informazioni sullo smaltimento dei residui del trattamento dei rottami consultare la rubrica:

Per maggiori informazioni sui codici dei rifiuti e su quelli dei metodi di smaltimento consultare la rubrica:

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 29.05.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/politica-dei-rifiuti-e-provvedimenti/aiuto-all_esecuzione-sul-traffico-di-rifiuti-speciali-e-di-altri/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-speciali-e-di-altri-rifiut/smaltimento-ecocompatibile-di-rifiuti-metallici/trattamento-di-rottami-di-ferro-e-di-rottami-di-acciaio.html