Classificazione dei rifiuti metallici (esclusi i veicoli fuori uso e le apparecchiature elettriche ed elettroniche) e dei rifiuti prodotti dal trattamento di rifiuti metallici

Le definizioni sono presentate sotto forma di testo, gli esempi sono presentati come elenco puntato.

Rifiuti generati da aziende fornitrici o da economie domestiche

15 01

Imballaggi (compresi i rifiuti urbani di imballaggio oggetto di raccolta separata)

15 01 04 [nc]

Imballaggi metallici

  • Fusti decontaminati
  • Contenitori di liquidi completamente svuotati, come oli minerali, pitture, vernici, diluenti non alogenati (ad es. detergenti specifici, diluenti per pitture)
    Perché i contenitori siano considerati come completamente svuotati, occorre rispettare i seguenti valori indicativi (ad es. per un fusto d'acciaio ONU da 200 litri):
    • il contenuto residuo (fango, rifiuti solidi e liquidi viscosi) non supera 1 kg (ossia circa il 5 % della tara) oppure
    • la quantità di liquido fluido residuo non supera 1 dl e
    • i fusti pressati non perdono liquidi

15 01 10 [rs]

Imballaggi contenenti residui di sostanze o di rifiuti speciali con caratteristiche particolarmente pericolose o contaminati da tali sostanze o rifiuti speciali

  • Imballaggi vuoti che hanno contenuto sostanze o preparati pericolosi dei gruppi 1 e 2 secondo l'articolo 61 OPChim

17 04

Metalli (incluse le loro leghe)

17 04 01 [nc]

Rame, bronzo, ottone

17 04 02 [nc]

Alluminio

17 04 03 [nc]

Piombo

17 04 04 [nc]

Zinco

17 04 05 [nc]

Ferro e acciaio

  • Rottami ferroviari come rotaie, traversine d'acciaio e materiale della sovrastruttura
  • Tralicci delle linee ad alta tensione, zincati o rivestiti con minio di piombo
  • Rottami da demolizione sotto forma di travi, profilati, tubi ecc.
  • Lamiere da rivestimento e lamiere da alloggiamento

17 04 06 [nc]

Stagno

17 04 07 [nc]

Metalli misti

17 04 09 [rs]

Rifiuti metallici contaminati da sostanze pericolose

  • Generatori contenenti isolamenti in amianto

17 04 10 [rs]

Cavi usati impregnati di olio, di catrame di carbone o di altre sostanze pericolose

  • Cavi con isolamento a olio o con bitume
  • Cavi con rivestimento contenente PCB o piombo

17 04 11 [rc]

Cavi metallici usati eccetto quelli di cui al codice 17 04 10

  • cavi elettrici provenienti dalla demolizione di edifici e impianti

17 06

Materiali isolanti e rifiuti edili contenenti amianto

17 06 05 [rs]

Rifiuti edili con fibre d'amianto libere o che si liberano

  • Condotte o contenitori con isolamento in amianto

17 09

Altri rifiuti edili (compresi i rifiuti edili non selezionati)

17 09 02 [rs]

Rifiuti edili contenenti PCB

  • Oggetti metallici con rivestimento anticorrosivo contenente più di 2 g PCB per tonnellata di acciaio:
    - sostegni e supporti nelle costruzioni in acciaio,
    - serbatoi con una capacità di oltre 200 000 litri,
    - gasometri e serbatoi per gas naturale,
    - ponti,
    - installazioni idrauliche quali centrali, condutture sottopressione, impianti di depurazione,
    - tralicci dell'alta tensione. 

 

20 01

Frazioni oggetto di raccolta separata (eccetto quelle di cui al codice 15 01)

20 01 40
[nc]             

Metalli

  • Rottami delle raccolte comunali

Metodi di smaltimento

R153

Selezione, raggruppamento, trattamento, deposito intermedio e trasferimento dei rifiuti per sottoporli a uno dei metodi del codice R (i rifiuti subiscono cambiamenti, ad es. vengono prelevate frazioni o modificate le proprietà dei rifiuti)

  • Preselezione di rifiuti metallici
  • Frantumazione o cesoiatura di rifiuti metallici

R4

Riciclaggio/recupero di metalli e di composti metallici

  • Fusione dei rottami di acciaio in acciaierie o in fonderie per la fabbricazione di prodotti in acciaio
  • Fusione e raffinazione di metalli non ferrosi

Rifiuti prodotti dal trattamento di rifiuti metallici

19 10

Rifiuti prodotti da operazioni di frantumazione di rifiuti contenenti metallo («shredder»)

19 10 01 [nc]

Rifiuti di ferro e acciaio

  • Frazioni di ferro e acciaio prodotte dalla frantumazione di rifiuti metallici
  • Pezzi di acciaio triturati prodotti dalla cesoiatura
  • Rifiuti di acciaio legato

19 10 02 [nc]

Rifiuti di metalli non ferrosi

  • Frazione di metalli non ferrosi prodotte dalla frantumazione di rifiuti metallici

19 10 03 [rs]

Frazione leggera e polveri

  • Frazione leggera e polveri filtrate derivanti dalla frantumazione di rifiuti metallici

19 10 05 [rs]

Altre frazioni contenenti sostanze pericolose

19 10 06 [nc]

Altre frazioni eccetto quelle di cui al codice 19 10 05

  • Frazione prodotta dal tamburo di vagliatura

19 12

Rifiuti prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti (ad es. selezione, triturazione, compattazione, riduzione in pellet) non specificati altrimenti

19 12 02 [nc]

Metalli ferrosi

  • Pezzi di acciaio triturati prodotti dalla cesoiatura
  • Rottami di ferro e di acciaio preselezionati secondo le indicazioni del presente aiuto all'esecuzione:
    Smaltimento ecocompatibile di rifiuti metallici 
  • Tondino per cemento armato secondo le indicazioni di qualità presenti nel catalogo europeo delle categorie di rottami in acciaio

19 12 03 [nc]

 Metalli non ferrosi

19 12 04 [nc]

Plastica e gomma

  • Residui di materiale isolante provenienti dal riciclaggio di cavi che non contengono sostanze pericolose

19 12 95
[rc]              

Residui di materiale metallico e materiale raccolto sui veicoli di trasporto

  • Residui di rottame metallico prodotti durante la cesoiatura, lo scuotimento e il trasbordo mediante magneti

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 01.10.2019

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rifiuti/info-specialisti/politica-dei-rifiuti-e-provvedimenti/aiuto-all_esecuzione-sul-traffico-di-rifiuti-speciali-e-di-altri/classificazione-dei-rifiuti/classificazione-per-settore-di-rifiuti-speciali-e-di-altri-rifiu/classificazione-dei-rifiuti-metallici--esclusi-i-veicoli-fuori-u.html