Misure di pianificazione territoriale contro l’inquinamento fonico

Una buona qualità degli insediamenti urbani e della loro ubicazione è indispensabile per uno sviluppo centripeto degli insediamenti, ossia per una densificazione delle zone urbane. La creazione e il mantenimento di zone di insediamento tranquille è uno dei fattori determinanti per garantire tale sviluppo. Una buona pianificazione territoriale riduce l’inquinamento fonico, una lotta efficace contro il rumore alla fonte offre un maggiore margine di manovra nella pianificazione territoriale. Questa interazione positiva dovrebbe essere sfruttata in modo coerente.

Secondo il diritto vigente, i valori limite di immissione del rumore possono essere rispettati nell'ambito della pianificazione territoriale adottando misure di pianificazione, costruzione o sistemazione.

Valutazione della prassi

Dopo oltre vent'anni, l'UFAM ha fatto valutare i requisiti sanciti dall'ordinanza contro l'inquinamento fonico per le zone edificabili e le autorizzazioni di costruire nelle zone esposte ai rumori (artt. da 29 a 31 OIF). I risultati dimostrano che le disposizioni legali sono note e accettate e che, di regola, tutti i Cantoni cercano soluzioni ottimali per lottare efficacemente contro i rumori.

Si riscontrano lacune in particolare nella collaborazione fra pianificatori, Comuni e autorità cantonali. Inoltre, l'assenza quasi assoluta di controlli comporta l'adozione di soluzioni inadeguate.

Nella sua presa di posizione, la Commissione federale per la lotta contro il rumore (CFLR) esprime un parere critico sui risultati della valutazione della prassi.

Ulteriori informazioni

Contatto
Ultima modifica 10.03.2015

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/rumore/info-specialisti/misure-contro-il-rumore/misure-di-pianificazione-territoriale-contro-linquinamento-fonic.html