Catrami

Basi legali

1. Punti salienti

Dal punto di vista del genere di idrocarburi aromatici policiclici (PAH) e del loro contenuto, la pece di catrame e i creosoti (olio di antracene) soddisfano i criteri del Regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) per le sostanze persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) e per le sostanze molto persistenti e molto bioaccumulabili (vPvB). L'obiettivo delle disposizioni dell'allegato è impedire l'immissione sul mercato di prodotti catramosi per i quali l'utilizzo e/o lo smaltimento in determinati campi di applicazione potrebbe causare immissioni di PAH nell'ambiente.

2. Divieti

È vietata l'immissione sul mercato dei seguenti preparati catramosi che superano il valore limite di 100 milligrammi di PAH per chilogrammo (valore limite adddizionato per PAH dell'EPA):

  • preparati per il trattamento in superficie di pavimentazioni (p. es. emulsioni a catrame quali pavimentazioni resistenti a olio e benzina per stazioni di servizio, parcheggi, piazze di trasbordo, officine o aeroporti);
  • sigillanti per giunti di rivestimenti per esempio presso piazze di trasbordo per carburanti e combustibili, parcheggi o hangar;
  • pitture e lacche, per esempio quali rivestimenti protettivi per cemento e acciaio (ad es. per le condotte forzate).

 Sono altresì vietate:

  • l'immissione sul mercato di piattelli contenenti catrame che superano il valore limite di 30 milligrammi di PAH per chilogrammo;
  • la produzione di rivestimenti come strati di fondazione, portanti, leganti e di copertura, con leganti contenenti catrame che superano il valore limite di 100 milligrammi di PAH per chilogrammo.

3. Deroghe

  • I divieti non si applicano se la Commissione europea ha emesso un'autorizzazione per l'utilizzo in base all'articolo 60 paragrafo 1 del regolamento REACH.
  • In caso di richiesta giustificata, l'UFAM può autorizzare ulteriori deroghe, limitate nel tempo, per i preparati e i leganti contenenti catrame, se lo stato della tecnica non consente l'impiego di prodotti sostitutivi, se non viene utilizzato più catrame di quanto strettamente necessario per il raggiungimento dello scopo e se il rischio per l'ambiente e l'uomo è ridotto.

4. Avvertenze

  • I catrami sono sostanze complesse derivanti dalla decomposizione termica di sostanze organiche naturali, in particolare catrame di carbone, e dai sottoprodotti ottenuti dalla sua lavorazione (pece di catrame e creosoti). Questi processi danno origine ai PAH. Determinante per definire il valore limite è il contenuto di 16 PAH selezionati e pubblicati in un elenco dall'Agenzia ambientale degli Stati Uniti (EPA). Tali valori sono designati come PAH secondo l'EPA o PAH dell'EPA.
  • Le disposizioni dell'allegato non sono applicabili ai leganti contenenti catrame che vengono utilizzati per la produzione di nuove pavimentazioni in seguito alla valorizzazione di materiale di scavo stradale contenente catrame.

Contatto
Ultima modifica 28.03.2018

Inizio pagina

https://www.bafu.admin.ch/content/bafu/it/home/temi/prodotti-chimici/info-specialisti/prodotti-chimici--disposizioni-e-procedure/catrami.html